sabato 29 dicembre 2012

Breve invito a mettersi in gioco




La cima può essere un'aspirazione, la si può osservare come un pugile osserva l’avversario, valutare le forze necessarie, soppesare il sacrificio dei sogni.
Immaginare l’aria pura della cima mentre si è già in viaggio è inoculare nuova energia, combattere l’avvilimento. La cima la si può osservare dalla montagna stessa dopo metà percorso, forse. È necessaria accortezza in ogni passo, fare attenzione a non precipitare ma non si tornerà indietro.

La cima può essere una protezione, un antidolorifico per uomini statici, che ogni giorno di più perdono confidenza con la vita, con il fare. S’incrostano di fallimento. 

martedì 25 dicembre 2012

Felicità confezionata a Natale



È una casa cadente
il Natale,
ma il camino e le candele sono accese
la tavola è imbandita a festa
i sorrisi s’illuminano a intermittenza
su volti che spengono la consapevolezza
di ciò che non c'è
di ciò che non va.

giovedì 8 novembre 2012

Piccoli uomini


Sorrido alla gente
drogata di pacche sulle spalle.
Sorrido alla gente
schiava di chi le dà sempre ragione
e non trova stimolante
provare a valutare l’altrui opinione.

Hai mai visto il sole
deridere la luna?

martedì 6 novembre 2012

GIORNI SPENTI (pesci in una pozzanghera)


Giorni fatti d'aria
di tempo che scorre ma non scappa.
Istanti inutili che non potrai ricordare
ché se nella nebbia passeggi 
alla fine approdi
ma non sai dove sei stato.

Un po' ti donano e un po' ti conquisti 
un nuovo risveglio
ma cammini su un ponte
senza musica nelle orecchie
senza sapere quanti passi devi mettere insieme
prima di arrivare
su un isola felice
o su una maledetta:
i momenti che ricorderai.

Giorni fatti d'aria
quella che ti tiene in vita
vento che ti entra dentro
come un palloncino 
da gonfiare a ripetizione
altrimenti non esisterebbe.

giovedì 1 novembre 2012

Autumn


Muta in silenzio la terra
al servizio di chi ha bisogno di un abbraccio
di un posto fuori in cui sentirsi accolto
di chi vuole sedersi a guardare
a farsi consolare.
Coriandoli di foglie
li fisso e la mente s'ingarbuglia.
Matura il melograno in lontananza
e maturano i ricordi in un punto ignoto.
Vittime dell’autunno
del primo freddo
e dei colori caldi
di incontri estivi
e di vite sconosciute
di capelli umidi
e di occhi lucidi.
Muta in silenzio un pianeta sospeso
è un'enorme casa col camino acceso.


sabato 8 settembre 2012

Sorgere



Sorge insieme ogni giornata, mentre il sole fa la guardia sulla casa che abitiamo.

Prendo vita alle 6:00 come ogni mattina. L’orologio dell’abitudine.
Regalo il primo minuto a me stesso, godo pienamente del passaggio dal sonno alla veglia.
Ti osservo dormire. È un sonno leggero, a volte inquieto. Sembri un paracadutista che dopo aver volato sta per arrivare a terra. Anche tu stai per riprendere i sensi. Spero sempre che avvenga mentre ti osservo. E’ mia premura essere presente nel momento in cui passi dai sogni alla realtà. 
Meriti un’accoglienza che attutisca il colpo.

martedì 4 settembre 2012

Solo


Solo come una goccia
che sta per cadere
come nella foresta una torcia
una luna senza cratere
senza bocca, naso e labbra nere.

Solo come l’individuo seduto al mio fianco
e il vecchio seduto al suo fianco
come un cane senza branco
un bambino dietro al banco.

giovedì 23 agosto 2012

La tua radice


Nel bosco,
questa radice tante cose mi dice.
Quando di giorno mi abbracci
quando la notte ti bacio
quando sei la mia radice
quando cambiano i ruoli
quando sei la mia terra.

Nel silenzio,
me lo dice questa radice
che ci teniamo per mano
se non ci tocchiamo
ci guardiamo senza parlare
ci ascoltiamo respirare
ci annusiamo profumare.

Nel mio mondo,
la tua radice non è braccia
ma occhi
orecchie
e naso.
Cinge ma non schiaccia.
Àncora e non comprime.

domenica 12 agosto 2012

San Lorenzo


La luna è andata via di casa
la notte di stelle è invasa.
Alcune sciano nel cielo
sul loro solco semino un desiderio.

Notti di stelle e di sogni
notti di grilli come compagni.


© Anto Superbat

sabato 21 luglio 2012

L'habitat dei poeti


La notte è il palcoscenico degli sognatori e degli innamorati,
la gabbia di chi ha sentimenti non corrisposti,
l’inferno dei timorosi del buio e dei pensieri,
la coperta di chi ha scelto di dormire.

La notte è un giorno di lavoro per la luna e per le stelle,
per i camionisti,
le prostitute,
e gli artisti.

domenica 15 luglio 2012

Tipi di volo, dialogo tra un pettirosso e un girasole



- Seguo il sole con le radici ancorate al terreno.
- Non volerai mai.
- E' vero.
- Non ti dispiace?
- No.
- Come fa a non dispiacerti?

mercoledì 20 giugno 2012

Il giorno dell’amore (ci siamo trovati)




Il suo sorriso imbarazzato
sulle guance il suo rossore
anche oggi mi sono innamorato
della grazia del suo languore.

Col suo sguardo ho trovato
la naturalezza del suo pudore
più fragile dell’erba di un prato
e della tenerezza dei petali di un fiore.


Sembro un pallone che nel cielo buio s’è perso
ma non sono triste ché incontrerò la luna.
Quando il volo pare giunto al suo approdo fiabesco
io mi dissolvo e precipito senza certezza alcuna.


Sembra finito il film mentale
sembra finito il minuto d’illusione quotidiana
la distanza diventerà abissale
prenderai il tram con l'eleganza di una cortigiana.



giovedì 14 giugno 2012

Regalami il mare


Come questo o qualsiasi mare
vorrei la mia anima:
onde infinite e mai un giorno uguale.
E se il mare dipende dal clima
la mia anima dipenderà tuo cuore.
Se tu immaginassi le mie emozioni in fila
se del mio amore provassi a sentire l’odore
la mia anima per il resto della vita
sarebbe come questo o qualsiasi mare:
onde infinite e mai un giorno uguale.

martedì 5 giugno 2012

Sto parlando a me stesso


"È difficile che qualcuno sia felice con purezza delle tue conquiste. È questione di limiti umani o, più semplicemente, di egoismo.
C’è un posto felice, una nuova dimensione, in cui la nostra vita fluttua per qualche tempo in seguito all’evento favorevole. Lì respiriamo aria buona e sorseggiamo adrenalina.
È forse impossibile che l’entusiasmo di seconde persone porti queste nella stessa nostra stessa dimensione.

È allo stesso tempo raro che qualcuno sia infelice delle tue cadute. Può al massimo distillare qualche goccia di pietà.
La gente gioisce per le tue disfatte e festeggia rincuorandoti.

martedì 29 maggio 2012

martedì 22 maggio 2012

giovedì 17 maggio 2012

Particelle in moto


- Mi aizzano, mi spingono verso la concretezza. Mi prospettano un unico modo di vivere.
- E tu?
- Avrei bisogno di tempo, pensare al mio modo di vivere.
- E invece?
- Loro mi hanno insegnato che il tempo esiste ma non c'è, se sei giovane ne hai a sufficienza ma non puoi perderlo e se sei vecchio te n'è rimasto poco ma ne vorresti di più per non farci niente. 

venerdì 4 maggio 2012

Perduto amor


Il fiore ha perso la sua amata
è ancora rossa in viso.
Ripensa alla vita passata
quando il terreno era condiviso.

I fiori piangono dalle radici
nel buio abbracciano la terra
non espongono al sole le cicatrici:
non ha bisogno di pubblico un'anima in guerra.

mercoledì 25 aprile 2012

Breve viaggio fotografico in un piccolo pezzo di mondo: Cusano Mutri (Bn)


Cusano Mutri è un paese in provincia di Benevento dove ho trovato l'amore. E siccome le cose bellissime sono spesso concatenate con cose belle, formando un tutt'uno con queste, l'amore mi ha portato in un posto che ha alimentato l'interesse per la natura che riappacifica e rasserena.
E dopo un po' ho cominciato a percepire le componenti della vita terrestre per quello che sono: il vento da rumore si trasforma in musica d'atmosfera; i monti, invece, quasi sempre indossano le nuvole come cappello e sembrano essere pronti a regalare un protettivo abbraccio a chiunque sia disposto a perdersi in esse.

Di fatto ho scoperto quanto sia viva la natura e quanto un approccio semplice ad essa sia ripagato con una vita serena.
E non da ultimo le sue atmosfere hanno ispirato le mie foto e le mie parole (sarà un bene? Bah!).

In questo breve video, il primo del mio canale youtube e quindi del tutto sperimentale, vi offro un viaggio in un piccolo pezzo di mondo.



mercoledì 18 aprile 2012

Non tocchiamo il cielo


La cosa più bella del cielo è che riusciamo ad avvelenarlo ma non possiamo modellarlo.
È lontano da noi lo spazio sufficiente per non essere imbruttito. Il cielo si tiene a debita distanza dalla terra. 

Riusciamo a raggiungerlo ma non possiamo sostarvi. 
È concreto perché possiamo vederlo.  
È  fiabesco perché non possiamo toccarlo.

lunedì 26 marzo 2012

martedì 20 marzo 2012

Primavera (sbirciate pure sulla mia agendina)

Un pagina della mia agendina, ecco la mia scrittura infantile (si capisce?).
Essendo quest'anno bisestile, la primavera comincia con un giorno d'anticipo! E io ho scritto questa cosa... poesia o presunta tale. 
Buona interpretazione della mia scrittura! Ammesso che ne abbiate voglia... 


lunedì 19 marzo 2012

Il vero anticonformismo è conservare un senso critico: “Un giorno questo dolore ti sarà utile” di Peter Cameron


Un libro sulla crescita di un adolescente (diciottenne) di nome James. Spocchioso e sicuro, in realtà nasconde un disagio.

Il protagonista è costruito benissimo, mi ha convito! Per buona parte del libro, James nella sua diversità (annoiato e alienato ma allo stesso tempo genuino) sembra essere il più normale rispetto al resto dei personaggi: padre, madre, sorella e comparse varie.
Rifiuta il conformismo ma è solo una ribellione momentanea. James insegna ad essere convinti di ciò che si è; l'importanza delle parole e del donare confidenza a poche persone, quelle giuste e fidate (come sua nonna); a svolgere una vita normale, facendo scelte concrete, ma affrontarla in maniera non conformista. 

sabato 3 marzo 2012

Per capirsi e accettarsi un po' di più: "Fai bei sogni" di Massimo Gramellini

"Fai bei sogni" è un romanzo di formazione che mi sento di consigliare vivamente a tutti, adolescenti e adulti, a patto di volersi mettersi in discussione e svolgere un minimo di lavorio interiore che permetterà di trovare un po’ di sé in alcuni dei momenti superati dal protagonista durate il percorso di crescita.
È un libro per coloro che hanno subito un lutto o hanno avuto un’infanzia troppo sensibile (e chi non l’ha avuta), per chi vuole sorridere senza fare rumore, riflettere senza angoscia. È ricco di frasi da sottolineare (a matita!), insegna che il percorso di vita è uguale per tutti: momenti di smarrimento si alternano a momenti normali, ogni tanto la strada curva nonostante si voglia seguire un più comodo rettilineo.

venerdì 24 febbraio 2012

martedì 14 febbraio 2012

T'ho pensato, San Valentino



"T'ho pensato perché sono entrato di fretta in un supermercato, ho comprato una scatola qualsiasi con delle cose dentro e di corsa mi sono messo in fila nell'unica cassa aperta.
Ho chiesto alle signore d'avanti a me, con carrelli pieni di wursel, birre, latte e merendine se potevo passare avanti. Ho un'urgenza, una faccenda da sbrigare il prima possibile: devo comprare questa cosa perché questa cosa certifica il mio pensiero per te. 


lunedì 6 febbraio 2012

Quando il tempo si è fermato


Ho sempre pensato alla possibilità che il tempo venisse fermato da Qualcuno. Non ho mai compreso che finalità potrebbe avere qualcosa del genere. Forse Qualcuno immobilizza tutti per modificare il destino di alcuni, posizionare persone e cose nel posto giusto nel momento più adatto.

mercoledì 18 gennaio 2012

La consapevolezza di chi non ha più tempo


Le mie mani sembrano un sipario. Chiudono il palcoscenico del mondo ai miei occhi.
Il buio mi inquieta e conforta allo stesso tempo. 

giovedì 12 gennaio 2012

Solitudini sociali, maldestri giocolieri


Incontriamo persone,
ci presentiamo con un nome.
Regaliamo un sorriso,
poi un dialogo conciso.

La conoscenza ci rivela
la noia di una persona vera.
Regaliamo un sorriso,
poi spariamo senza avviso.

Incontriamo altre persone,
ci presentiamo con speranze nuove.

domenica 8 gennaio 2012

Individui riflessivi


Il dolore di chi pensa 
è condanna consapevole.
Assorbe i limiti di un mondo fragile
in cui non trova il giusto senso.